Pressa Pastigliatrice PP 40

Close

Language:


Pastiglie solide, di elevata qualità sono un prerequisito fondamentale per un’ analisi XRF riproducibile e significativa. Con la pressa PP 40, RETSCH offre la possibilità di creare pastiglie con superficie liscia 
La PP 40 permette di regolare la pressione in un range compreso tra 5 e 40 t. Al di là del controllo di pressione, la PP40 accumula, mantiene e rilascia gradualmente la pressione applicata. Questo riduce la tensione iniziale sul campione ed assicura che anche materiali difficili vengano pressati perfettamente.

Esempi applicativi

cemento, fango, materie prime, minerale, minerali, ...

Vantaggi prodotto

  • Regolazione della pressione individuale fino a 40 ton
  • pressatura in anelli di alluminio, capsule o su polvere libera
  • controllo automatico della pressione
  • strumenti di pressioni per diversi diametri
  • 32 programmi possono essere definiti e memorizzati per applicazioni di routine
  • Impostazione dei parametri mediante pulsante ergonomico e visualizzazione su display

Caratteristiche

Applicazioni preparazione di pastiglie per analisi spettroscopiche
Campo di applicazione chimica / plastica, materiali da costruzione, ambiente / riciclaggio, geologia / metallurgia, vetro / ceramica
Max. pressione 40 t, pressa automatica
Forza di pressione 5 - 40 t (50 - 400 kN)
Pressione di incremento /mantenimento/rilascio rispettivamente 5 - 600 s
Combinazione di parametri 32
Diametro interno/esterno 51.5 mm / 35 mm
40 mm / 35 mm (max. pressione 20 t)
40 mm / 32 mm
Capsule di alluminio 40 mm
Dati alimentazione elettrica 220-230V, 50/60Hz
Potenza connessione Monofase
W x H x D 836 x 1220 x 780 mm
Peso netto 345 kg
Standard CE

Prego notare:
*in funzione del materiale e della configurazione strumentale

Principio di funzionamento

L’anello di ferro o la tazza in  alluminio viene inserita nell'accessorio di pressione della PP40 ed è riempita con il campione attraverso una tramoggia. L'anello d'acciaio allora è spinto sotto la piastra di pressione e la macchina è avviata. Durante l'accumulo di pressione la densità della polvere aumenta. L'accumulo di pressione è regolato in modo tale  che l'aria all'interno delle cavità della polvere originale venga estratta, con un aumento della stabilità della pastiglia. La pressione massima deve essere mantenuta un determinato periodo di tempo per permettere lo sviluppo completo delle forze coesive intermolecolari che garantiscono la stabilità massima. La PP 40 fornisce la preselezione della durata del mantenimento di pressione per un periodo di 600 secondi. Durante il processo il movimento assiale delle particelle all'anello d'acciaio produce l'attrito che a sua volta conduce alla formazione di uno stato multi-assiale di sforzo. Di conseguenza, è importante fare diminuire uniformemente e costantemente la pressione poiché un rilascio brusco potrebbe condurre alla distruzione della pastiglia. Il periodo di diminuzione di pressione della PP 40 può essere regolato in modo tale che il rilascio della tensione in modo uniforme sia garantito.

Soggetto a modifiche tecniche ed errori

L'utilizzo di una pressa pastigliatrice si rivela decisamente utile per soddisfare le esigenze legate alla preparazione di campioni per laboratori di analisi: le pastiglie solide create mediante tale strumento assicurano quei requisiti di affidabilità che sono essenziali per analisi accurate e riproducibili.