Mulino a dischi DM 200

Close

Lingua:


Grazie al robusto design, può essere usato in condizioni stressanti in laboratorio o in impianti pilota, cosi come per il controllo qualità di materie prime.
Il potente mulino DM200 richiede solo pochi minuti per raggiungere la finezza finale desiderata.

Esempi applicativi

 clinker cemento, bauxite, calcestruzzo, campioni di terreno essiccati, carbone, carbone fossile, ceramiche dentarie, ceramiche sinterizzate, chamotte, fanghi di rifiuto, fango, ferroleghe, gesso, granito, idrossiapatite, minerale, pietra da gesso, porcellane elettrotecniche, quarzo, rifiuti edilizi, steatite, terreno, testa di perforazione, vetro, ... Continua al Database Applicativo

Vantaggi prodotto

  • Eccellenti performances di frantumazione
  • risultati riproducibili grazie alle impostazioni accurate
  • Buona accessibilità della camera di macinazione per una facile pulizia
  • dischi di macinazione di lunga durata
  • Vasta gamma di materiali per macinazione senza contaminazione 
  • Connettore per estrazione polvere
  • può essere utilizzato insieme al frantoio BB200

Caratteristiche

Applicazioni macinazione fine e preliminare
Campo di applicazione chimica / plastica, materiali da costruzione, ingegneria / elettronica, geologia / metallurgia, vetro / ceramica
Materiale in ingresso medio-duro, duro, fragile
Principio di macinazione pressione, frizione
Pezzatura materiale in ingresso < 20 mm
Finezza finale* < 100 µm
Velocità a 50Hz (60Hz) 440 min-1 (528 min-1)
Materiale degli accessori di macinazione ossido di zirconio, acciaio temprato, carburo di tungsteno, acciaio al manganese
Regolazione larghezza in continuo, 0.1 - 5 mm
Capacità ricettacolo 2.5 l
Guida motore guida trifase
Unità di potenza 1.5 kW
Dati alimentazione elettrica diverse tensioni elettriche
Potenza connessione trifase
Codice di protezione IP 55
W x H x D 440 x 400 x 870 mm
Peso netto ~ 140 kg
Standard CE

Prego notare:
*in funzione del materiale e della configurazione strumentale

Principio di funzionamento

Nel DM 200 in materiale in ingresso entra nella camera di macinazione attraverso la tramoggia ed è alimentato centralmente attraverso i due dischi. Un disco di macinazione ruota contro un altro fisso. La macinazione è generata da forze di pressione e frizione. Il campione macinato esce attraverso lo spazio tra i due dischi e cade in un ricettacolo. Lo spazio tra i dischi è regolabile e può essere regolato anche durante la macinazione in un range compreso tra 0,1 e 5 mm; un’aggiuntiva finestra è predisposta per controllare la regolazione dell’ampiezza tra i dischi.

Soggetto a modifiche tecniche ed errori